Per i gatti > La rabbia


La Rabbia è una malattia virale che può essere trasmessa all'uomo (zoonosi) attraverso il morso e per contatto di una ferita con la saliva o l’urina di animali infetti. È quindi importante non lasciare liberi i gatti nelle regioni in cui questa malattia è diffusa negli animali selvatici. Nel nostro continente la patologia è presente soprattutto in Germania, Francia, Austria, Paesi dell’Est ed ex Jugoslavia. Si manifesta con sintomi a carico soprattutto del sistema nervoso. La vaccinazione antirabbica è obbligatoria quando si porta il gatto all'estero, ma può tuttavia essere consigliata dal Veterinario anche in altre circostanze.
La vaccinazione antirabbica del gatto era finora possibile solo con vaccini contenenti adiuvanti, una tipologia vaccinale che può essere alla base, nel gatto, di reazioni avverse anche gravi.
Gli adiuvanti, infatti, determinano nel gatto processi infiammatori intensi e protratti nel sito d’iniezione e causano reazioni avverse più frequenti rispetto ai vaccini senza adiuvanti.
Oggi è anche disponibile un vaccino antirabbico senza adiuvanti, specifico per il gatto: per maggiori informazioni e per ogni aggiornamento relativo agli obblighi vaccinali per la rabbia, rivolgetevi al vostro Veterinario di fiducia.

Copyright © 2009-2019 - Tutti i diritti riservati
Condizioni di utilizzo - Contatti farmacovigilanza - Informativa sui cookie - Web Agency