Per i cani > La Parvovirosi canina


La Parvovirosi canina è forse la più grave e comune malattia infettiva del cane. Rappresenta un problema serio, con epidemie che possono verificarsi periodicamente. Esordisce improvvisamente con la comparsa di vomito e di diarrea emorragica maleodorante, sintomi che conducono rapidamente a disidratazione e collasso.

La mortalità è elevata e può avvenire nell’arco delle prime 24 ore. A rendere la Parvovirosi particolarmente aggressiva contribuisce la presenza di tre differenti varianti (dette ceppi) identificate come 2a, 2b e 2c. Una recente indagine ha “mappato” la presenza dei ceppi di Parvovirus nel nostro paese: il ceppo 2a è il più diffuso (40%), il ceppo 2c è in rapida espansione (35%) ed il ceppo 2b appare invece in calo (25%).

Altro aspetto importante è la lunga persistenza del virus nell’ambiente (fino a 2 anni): un cucciolo non protetto si può quindi ammalare venendo a contatto con il virus presente nel terreno senza necessariamente incontrare un cane malato. L’unica protezione contro questa malattia è la vaccinazione.

Copyright © 2009-2019 - Tutti i diritti riservati
Condizioni di utilizzo - Contatti farmacovigilanza - Informativa sui cookie - Web Agency